Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2005

Letture

E’ un percorso storico quello che si intraprende attraverso questa
lettura.
La lontananza degli anni non è eccessiva, eppure è passato
un intero mondo attraverso queste riflessioni e posizioni
dell’autore.
Un mondo che abbiamo visto cosa ne ha fatto di tante porte
spalancate (a volte sì, proprio sull’abisso)
e nel bene o nel male ci siamo tutti trasformati in qualcosa d’altro.

Fa un gran bene rileggere Calvino, sempre.

Annunci

Read Full Post »

Letture

Un uomo lo si intuisce dietro alle sue parole di carta.
Dietro queste io ho letto una mente dotata di quell’ umiltà necessaria
per capire il mondo,
una vasta conoscenza dispiegata per afferrare che questa nostra realtà non
è poi così semplice
come può apparire ad un primo sguardo,
un’ ironia determinante per percepire che l’ ascolto è
azione da svolgersi
con un certo appassionato distacco.
Un uomo limpido, che non ha bisogno di inutili artifici
per farsi comprendere;
attraverso la sua assoluta semplicità di esposizione riesce a far penetrare
concetti fuori dal comune senso del sentire.
Un tempo affascinante che scorre veloce attraverso il mondo reale ed il mondo di parole
che Brodskij ha da sempre saputo analizzare come nessun altro.

Read Full Post »

Ringraziamenti

Ringrazio il mondoblog di esistere quando perlustrando trovo questi veri professionisti
della curiosità letteraria
Squilibri
Currenti Calamo
e la mia ormai lettissima Aletheia

Read Full Post »

Acci

A volte son colta
da raptus.


E’ solo un gioco, non sono impazzita
Grazie a Maestro

Read Full Post »

Bene

il mio Angelo Custode ha ritenuto opportuno aprire la stagione pasquale
(vedi intestazione blog)
ed io non posso far altro che approvare.
🙂

Read Full Post »

Bau

Read Full Post »

Letture

Esce un libro.
Tutti ne parlano.
Non fai altro che aprire pagine di giornali e tutti parlano
proprio di lui, certo, l’autore di quel libro.
Ed analisi, e parole, e siamo diventati tutti così,
e gli autori e la generazione e bla bla.

Che poi si diventa curiosi, e ci si incomincia a far domande
ed uno rimugina e come sarà, questo libro tanto
fantastico, che fa traboccare fuori tante parole.
E sei quasi tentato di…Ma non lo fai perchè no, tu non
ti lasci infinocchiare, ma ti rimane l’interrogativo
dentro, a roderti.
Ed un giorno ti convinci che hai fatto proprio bene a
snobbare la lettura, ma il giorno dopo, ecco, non ne sei
più tanto sicuro.

Che poi rimani quasi come isolato, fuori dal mondo
del tutti dicono e tu lì, che non sai nemmeno
profferir parola.

Un lento esaurirsi, il mio,
chissà forse una forma di salvezza.

Read Full Post »

Older Posts »